mercoledì 17 maggio 2017

1 - IL CAMMINO DELL'Isonzo/Soča - GIORNO/DAN 1 IZVIR Soče/Sorgenti - Bovec/Plezzo

13 luglio 2015, lunedì/ponedeljek - Jan viene a prenderci puntualissimo alle otto punto zero zero davanti al Dom di Trenta (624 m s.l.m.) e ci porta con la sua "nasty car" al rifugio di IZVIR Soče ( Koča pri Izviru Soče - 886 m s.l.m.) - Colazione frugale e poi ascesa (20 minuti) alla fonte (1.007 m. s.l.m.) attraverso il sentiero nel bosco - SPETTACOLO INDESCRIVIBILE - Alle 9,00 inizia la discesa che si dovrà concludere sabato alla foce del fiume nel Mar Adriatico. - Destinazione della prima tappa: Bovec, che viene raggiunta alle 19,00 circa - Pernottamento all'Hotel Mangart in camera Superior: ce lo siamo meritati anche perchè io non avevo più "birra" per cercare un posto meno "expensive" - (Euro 110) - Km percorsi 28, ore di marcia 7 e 30 min, velocità media 3,7 Km/h, calorie burciate 2.144 - altitudine max 1.007 m. s.l.m. e min 408 m. s.l.m. - Tappa impegnativa che ci ha visti arrivare stremati a destinazione - Dalla sorgente fino al paese di Soča abbiamo seguito il Soška pot e questo ci ha penalizzato non poco, sentiero fatto di continue salite e discese con radici e sassi che rendono complicato il cammino - pochi incontri sulla via e zaino troppo pesante - A Soča ci ha colto la pioggia e ci siamo riparati nella chiesa che era aperta e deserta mentre poi, ripreso il cammino, la pioggia ci ha di nuovo costretti, vista l'intensità, ad interrompere la marcia e trovare riparo di fortuna sotto il ballatoio di un'abitazione lungo la strada - Da Soča, lasciato il Soška pot, abbiamo proseguito la marcia lungo la strada asfaltata aumentando la nostra velocità (11-13 min/km) con un cielo plumbeo e umidità molto elevata che creava un effetto nebbia su fiume e strada - Domani l'obiettivo sarà Kobarid/Caporetto, il tempo previsto è bello e sicuramente più caldo; pensiamo di fare meno km per riprenderci un po' - LUOGHI della tappa odierna: cimiteri austro-ungarici di Soča e Bovec, Izvir Soče e Chiesa di Soča - COLORE: lo smeraldo purissimo del nostro compagno di Viaggio, che per quasi tutta la giornata non ci ha mai abbandonato.

Nessun commento:

Posta un commento